Io…

Sono una marionetta senza volto

senza nome,

non riesco ad imitar il volo

del calabrone

una bambola priva di ogni forma

di emozione,

Galileo guardandomi direbbe

eppur si muove.

Sono come la corda di un violino

rotto

un orologio che non emette più alcun

rintocco

un ramoscello verde in un albero ormai

morto,

mi nascondo dietro un foglio e partorisco

il mio aborto.

Un lottatore che cerca il suo avversario

e non lo trova

lottar contro se stessi non è mai facile

la prova

provando ad aspettar che la felicità mi bagni

e piova,

l’ombrello è troppo grande per far si che qualcosa

si muova.

Rimangon poche righe in queste rime così

piene

continuo a respirare ma inspiro solo

cherosene

Eraclito quel giorno pensò e disse proprio

bene,

Ora tutto scorre, la libertà si trova fuori

dalle mie vene.

Annunci

3 risposte a "Io…"

  1. essere rotti, spenti, quasi morti, spogli… tutto questo, si, tutto questo è vita. non rifiutare la morte, il buio, la solitudine, anzi abbandonati ad essi in piena fiducia; lasciati trasformare nel buio e dal buio ne uscirai stella. sei una crisalide di cielo in lembo di terra primordiale. non c’è alcun flusso vitale senza aver creato prima i solchi mortali dove poter scorrere in pace come fiume. nella ricerca del rivo di lava che scorre lento dentro il tuo animo v’è tutta la forza e la pienezza della tua essenza.

    Mi piace

Rispondi a Happyness hate my soul Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...